Questo sito utilizza cookie di profilazione di altri siti per inviarti messaggi pubblicità in linea con le tue preferenze. Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito accetti l'uso dei cookie e il trattamento dei dati secondo il GDPR. 

Museo d'Orsay

Sulla riva sinistra della Senna, in rue de Lille, si trova le Musée d'Orsay, per dimensioni il secondo museo parigino dopo il Louvre. Si trova dal 1986 all'interno della Stazione d'Orsay, stazione ferroviaria trasformata da Gae Aulenti, in uno dei musei più belli e particolari del mondo. La stazione costruita per l'Esposizione Universale del 1900, progettato da Victor Lalou, doveva essere demolita negli anni '70.
I lavori di trasformazione di questo edificio in vetro e acciaio, cominciano nel 1978. Tre dei quattro lati poggiano sulle facciate dell'ottocentesco hotel d'Orsay. Tutto l'insieme è scenograficamente sovrastato da una gigantesca cupola di vetro. All'interno di ben 17000 mq espositivi, distribuiti su tre piani è possibile ammirare opere d'arte figurativa dell'ottocento; particolare rilevanza è data agli impressionisti. Dalla terrazza all'ultimo piano, è possibile ammirare un imponente panorama parigino. I percorsi all'interno del museo lasciano intravedere la trasformazione di questo spazio. Nel 1947 le opere impressioniste del Louvre sono spostate dal Museo Jeu de Paumme all'Orangerie e nel 1986 di nuovo trasferite al Museo d'Orsay. La testa di Mercurio sulla facciata, restaurata e conservata, che rappresenta il Dio dei viaggiatori e del commercio.