Questo sito utilizza cookie di profilazione di altri siti per inviarti messaggi pubblicità in linea con le tue preferenze. Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito accetti l'uso dei cookie e il trattamento dei dati secondo il GDPR. 

Pennelli

Ogni tecnica pittorica ha il suo tipo di pennello…

I PENNELLI PER LA PITTURA CON OLIO e/o ACRILICO sono:

Corto piatto; Stesura, ritocchi, fondi e colore diluito
Piatto Stesura, spessore, fondi e velature
Tondo Dettagli, ritocchi e finiture
Lingua di gatto Ritocchi, finiture e velature. Tratto morbido
Ventaglio Effetti a macchia, sfumature e velature. Tratto multiplo.

I PENNELLI PER ACQUERELLO o TEMPERA.

Corto punta fine Ritocchi e finiture
Tondo punta extra fine Tratto preciso e rapido
Tondo punta fine Dettagli e finiture. Tratto morbido
Ventaglio Effetti a macchia, sfumature e velature
Piatto Per fondi e inchiostri. Usare piatto o di taglio

I PENNELLI PER ARTI DECORATIVE

Tondo Da usare piatto o di taglio su piccole superfici. Tratto evidente
Corto piatto Usare di piatto per fondi, verniciature e velature
Lungo piatto Dettagli, ritocchi, finiture e campiture
Lingua di gatto Tratto omogeneo. Non lascia il segno della pennellata

Ogni pennello si compone di tre parti fondamentali: il manico, la ghiera e il pelo. Nei pennelli ad uso artistico la ghiera non deve presentare saldature e deve essere in ottone nichelato o dorato onde evitare la formazione di ruggine.
Il manico, sempre in legno di buona qualità, è generalmente verniciato o laccato. Può essere corto per gli utilizzi su lavori di piccole e medie dimensioni (acquerello, restauro, hobbistica) o lungo per lavori di maggiori dimensioni o, più in generale, al cavalletto.
Il pelo può essere di origine animale o sintetico a seconda della tecnica artistica utilizzata. Il pelo di Martora Kolinsky è il più utilizzato nella tecnica dell'acquerello grazie alla sua elasticità e morbidezza. Lungo, affusolato e con la punta sottile, questo pelo trattiene molto colore e lo rilascia con estrema sensibilità. Quello di Martora Rossa è un pelo meno pregiato del precedente, anche se ne possiede le caratteristiche principali, è comunque ottimo per l'acquerello. Viene utilizzato anche per la tempera, per l'acrilico e per i particolari più fini nella pittura ad olio. Il Pelo di Bue, di colore nero, bruno o marrone, è molto elastico, duraturo ed economico. Queste caratteristiche lo rendono utilizzabile in quasi tutte le tecniche pittoriche. Molto diffusi il pelo in Filamenti Sintetici, in fibre di poliestere, che presenta caratteristiche simili al pelo di martora ma ad un costo di gran lunga inferiore. Molto affusolato ed elastico, ha grande capacità di contenere il colore e l'acqua ed è molto resistente all'usura. La qualità raggiunta da questi pennelli ne favorisce la diffusione e l'utilizzo, con grande vantaggio per la tutela del mondo animale. La Setola Cinese è una setola della migliore qualità, proviene dai maiali della Cina centrale. Flessibile ed elastico, questo pelo ha un'eccellente presa del colore. Utilizzato soprattutto con i colori ad olio e acrilici.