Questo sito utilizza cookie di profilazione di altri siti per inviarti messaggi pubblicità in linea con le tue preferenze. Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito accetti l'uso dei cookie e il trattamento dei dati secondo il GDPR. 

Chiesa di San Domenico

Veduta della Chiesa di San DomenicoLa chiesa di San Domenico, la cui fondazione risale al 1532, fu voluta dal padre di Tommaso Fazello, dell'ordine dei Domenicani, studioso illustre e teologo nato a Sciacca nel 1490. La chiesa, riedificata nel 1793, su progetto di E. Vetrano, ha una facciata semplice, in conci di tufo a faccia vista, vivacizzata solamente dalle linee sobrie del portale. L'ingresso è posto sulla sulla piazza Scandaliato, antica Piazza del Popolo come era chiamata fino al secolo scorso, che non ha perso nel corso degli anni il suo ruolo di punto di ritrovo di gran parte della cittadinanza. La Chiesa, domina con la sua mole geometrica la Piazza, costituendone una conclusione che ne delimita i contorni e le dona una particolare connotazione spaziale.


Chiesa di San Domenico

Paola Campanella