Questo sito utilizza cookie di profilazione di altri siti per inviarti messaggi pubblicità in linea con le tue preferenze. Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito accetti l'uso dei cookie e il trattamento dei dati secondo il GDPR. 

Spaghetti nero di seppia

per quattro persone:
½ Kg di spaghetti
due seppie già pulite,
2 sacchettini del nero,
oppure una seppia fresca da ca 1 kg completa di sacca con il nero (la seppia deve essere fresca e occorre avvertire il venditore di tenere da parte la sacca del nero)
1 spicchio d'aglio
olio extravergine di oliva
mezzo bicchiere di vino bianco (ad es. Bianco d'Alcamo)
un mazzetto di prezzemolo freschissimo
due cucchiai di concentrato di pomodoro
sale e pepe

Tagliare (o farsi tagliare in pescheria) le seppie a striscie larghe poco meno di un cm e i tentacoli.
Mettere in un tegame basso e largo l'olio e l'aglio e fare soffriggere leggermente poi toglierlo via e aggiungere le seppie. Soffriggere brevemente le striscioline di seppia, spruzzando di vino e lasciar cuocere a fuoco lento per circa 20 minuti. Diluite qualche cucchiaio di concentrato di pomodoro in mezza tazzina di acqua bollente. Aggiungere il nero (anche la sacca del nero che avrete cura di aprire con molta attenzione all'interno del tegame stesso) e lasciare cuocere per non più di uno o due minuti, mescolate e aggiungete il concentrato alle seppie. Correggere quindi di sale, se necessario, e aggiungere una spolverata di pepe nero.
Intanto, avrete fatto cuocere gli spaghetti al dente. Versarli ancora caldi nel tegame con le seppie e il nero e ripassarli velocemente a fuoco vivo, aggiungendo l'acqua di cottura necessaria perché il composto mantenga la giusta cremosità.
Mettere il prezzemolo e servire.

Tempo:

Spaghetti al nero di seppia