Questo sito utilizza cookie di profilazione di altri siti per inviarti messaggi pubblicità in linea con le tue preferenze. Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito accetti l'uso dei cookie e il trattamento dei dati secondo il GDPR. 

Basilica del Sacro Cuore

Dopo la sconfitta dei Francesi da parte dei Prussiani e dopo il rovesciamento della Comune di Parigi (1871) i cattolici francesi sciolsero il loro voto di erigere sulla collina di Montmartre una chiesa in segno di riconoscenza e di speranza. Nasce così sulla sommità della collina di Montmartre, la Basilique du Sacré-Coeur caratterizzata da tre candide cupole è diventata per il suo colore che si tinge di rosa al tramonto e per la sua posizione dominante, uno dei simboli di Parigi. Lo stile architettonico, spesso soprannominato 'di zucchero filato', si rifà alle chiese romanico-bizantine.
Approvati dall'Assemblea Nazionale nel 1873, i lavori iniziarono sotto la guida di Paul Abadie due anni dopo. A causa della friabilità del suolo la costruzione fu ultimata solamente nel 1910 e consacrata infine nel 1919. Salendo sulla cupola da oltre 80 m di altezza, si gode di una spettacolare vista panoramica su Parigi.