Questo sito utilizza cookie di profilazione di altri siti per inviarti messaggi pubblicità in linea con le tue preferenze. Questo sito utilizza servizi di statistiche esterni alla struttura. I servizi di statistiche utilizzano cookie per elaborare i propri dati. L'utente può disattivare i cookie modificando le impostazioni del browser. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su Informativa estesa. Continuando ad utilizzare il nostro sito accetti l'uso dei cookie e il trattamento dei dati secondo il GDPR. 

La Cuba

La Cuba: internoLa Cuba, poco lontana e di poco posteriore alla Zisa, fu eretta nel 1180 e destinata a residenza estiva della corte normanna. Faceva parte del parco di delizie dei re normanni e si specchiava in una enorme peschiera.
L'imponente massa architettonica, coronata da un'iscrizione a caratteri cufici, consta di quattro geometrici avancorpi ed il rigore perfetto delle pareti è movimentato da un'ampia sagomatura di archi ciechi ogivali. All'interno, la copertura della sala centrale, che si elevava per tutta l'altezza dell'edificio, era decorata "a stalattiti". Dopo 135 anni la Cuba viene oggi aperta al pubblico; la Soprintendenza di Palermo ha infatti ottenuta la cessione definitiva dell'area pertinente al laghetto che circondava l'edificio e che era stata occupata da alcune costruzioni, che avevano inglobata la costruzione araba per numerosi anni impedendone la visione al pubblico…..Durante la visita alla Cuba è possibile ammirare un plastico che mostra come doveva essere l'aspetto del maestoso edificio quando era circondato dalla peschiera, di cui oggi rimangono soltanto le tracce.

Paola Campanella